LABORATORIO DI BIM

Docenti: 
BRUNO NAZARENA
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA (ICAR/06)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

Conoscenze e capacità di comprendere:
Al termine del laboratorio lo studente avrà integrato la sua conoscenza delle diverse discipline coinvolte nella produzione edilizia in un contesto organico del progetto, della programmazione, dell’esecuzione e della gestione dell’opera mediante metodologie BIM. Avrà una panoramica più completa relativamente agli ambiti applicativi, alle tecnologie utilizzate/utilizzabili in ambito BIM e ai principali approcci collaborativi e coordinativi per la progettazione edile integrata.

Competenze:
Al termine del laboratorio lo studente avrà sviluppato la capacità di progettare tramite metodologia BIM un intervento edilizio di medie dimensioni curandone gli aspetti architettonici, energetici, impiantistici. Oltre alle indispensabili competenze di modellazione tridimensionale dei principali elementi architettonici e impiantistici, lo studente dovrà sviluppare capacità di interazione in un ambito multidisciplinare e di gestione dei flussi di lavoro in team. Lo studente dovrebbe aver sviluppato la capacità di valutare criticamente diverse soluzioni progettuali anche dal punto di vista della sostenibilità economica e ambientale.

Autonomia di giudizio:
Al superamento dell’esame lo studente dovrebbe aver sviluppato la capacità di valutare criticamente l’apporto delle diverse discipline coinvolte in una progettazione edilizia integrata e l’uso di diverse tecniche ad un processo progettuale e costruttivo in edilizia così come la capacità di interpretare e valutare diverse soluzioni a problemi di natura complessa tramite metodologie BIM.

Capacità comunicative:
L’impostazione multidisciplinare del laboratorio e le attività laboratoriali di gruppo hanno lo scopo di permettere allo studente di maturare una buona capacità di interazione e di dialogo all’interno del team di lavoro e verso le diverse componenti coinvolte nel processo progettuale. Lo studente dovrà inoltre dimostrare la capacità di illustrare razionalmente e in maniera critica le diverse soluzioni progettuali.

Capacità di apprendimento:
Lo studente, al termine del laboratorio, dovrebbe aver maturato le conoscenze e competenze di base per affrontare, in futuro, un approfondimento autonomo dei diversi aspetti legati alla gestione integrata di processi orientati all’industria delle costruzioni e della loro organizzazione armonica in flussi di lavoro basati sul BIM.

Conoscenze e capacità di comprendere:
Al termine del laboratorio lo studente avrà integrato la sua conoscenza delle diverse discipline coinvolte nella produzione edilizia in un contesto organico del progetto, della programmazione, dell’esecuzione e della gestione dell’opera mediante metodologie BIM. Avrà una panoramica più completa relativamente agli ambiti applicativi, alle tecnologie utilizzate/utilizzabili in ambito BIM e ai principali approcci collaborativi e coordinativi per la progettazione edile integrata.

Competenze:
Al termine del laboratorio lo studente avrà sviluppato la capacità di progettare tramite metodologia BIM un intervento edilizio di medie dimensioni curandone gli aspetti architettonici, energetici, impiantistici. Oltre alle indispensabili competenze di modellazione tridimensionale dei principali elementi architettonici e impiantistici, lo studente dovrà sviluppare capacità di interazione in un ambito multidisciplinare e di gestione dei flussi di lavoro in team. Lo studente dovrebbe aver sviluppato la capacità di valutare criticamente diverse soluzioni progettuali anche dal punto di vista della sostenibilità economica e ambientale.

Autonomia di giudizio:
Al superamento dell’esame lo studente dovrebbe aver sviluppato la capacità di valutare criticamente l’apporto delle diverse discipline coinvolte in una progettazione edilizia integrata e l’uso di diverse tecniche ad un processo progettuale e costruttivo in edilizia così come la capacità di interpretare e valutare diverse soluzioni a problemi di natura complessa tramite metodologie BIM.

Capacità comunicative:
L’impostazione multidisciplinare del laboratorio e le attività laboratoriali di gruppo hanno lo scopo di permettere allo studente di maturare una buona capacità di interazione e di dialogo all’interno del team di lavoro e verso le diverse componenti coinvolte nel processo progettuale. Lo studente dovrà inoltre dimostrare la capacità di illustrare razionalmente e in maniera critica le diverse soluzioni progettuali.

Capacità di apprendimento:
Lo studente, al termine del laboratorio, dovrebbe aver maturato le conoscenze e competenze di base per affrontare, in futuro, un approfondimento autonomo dei diversi aspetti legati alla gestione integrata di processi orientati all’industria delle costruzioni e della loro organizzazione armonica in flussi di lavoro basati sul BIM.

Prerequisiti

E’ utile avere una buona conoscenza e praticità nell’utilizzo di software CAD;
E’ utile avere una conoscenza di architettura tecnica, fisica tecnica, impianti tecnici per l’edilizia, project management;
E’ utile aver frequentato gli insegnamenti proposti nel curriculum edile, ed in particolare il corso di disegno edile

E’ utile avere una buona conoscenza e praticità nell’utilizzo di software CAD;
E’ utile avere una conoscenza di architettura tecnica, fisica tecnica, impianti tecnici per l’edilizia, project management.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso ha lo scopo di introdurre lo studente all’utilizzo di metodologie BIM per la progettazione edile integrata ed è organizzato in una serie di esercitazioni e attività di laboratorio corredate dai necessari approfondimenti teorici. Verranno in particolare approfonditi i seguenti aspetti: la logica di funzionamento di un BIM, normativa tecnica, organizzazione dei flussi di lavoro e di informazione, la modellazione del sistema complesso edificio, elementi di carattere esecutivo del progetto. Gli studenti, durante l’intero corso del laboratorio, svilupperanno un caso di studio affrontando le diverse tematiche elencate.

Il corso ha lo scopo di introdurre lo studente all’utilizzo di metodologie BIM per la progettazione edile integrata ed è organizzato in una serie di esercitazioni e attività di laboratorio corredate dai necessari approfondimenti teorici. Verranno in particolare approfonditi i seguenti aspetti: la logica di funzionamento di un BIM, normativa tecnica, organizzazione dei flussi di lavoro e di informazione, la modellazione del sistema complesso edificio, elementi di carattere esecutivo del progetto, valutazione della prestazione energetica tramite metodologia BIM. Gli studenti, durante l’intero corso del laboratorio, svilupperanno un caso di studio affrontando le diverse tematiche elencate.

Bibliografia

Testi Consigliati:
Chuck Eastman, Paul Teicholz, Rafael Sacks, Kathleen Liston. BIM Handbook: A Guide to Building Information Modeling for Owners, Managers, Designers, Engineers and Contractors. ISBN: 978-0-470-54137-1. John Wiley & Sons.

Di Giuda G.M., Villa V., Il BIM. Guida completa al Building Information Modeling per committenti, architetti, ingegneri, gestori immobiliari e imprese. ISBN: 978-8820367053. Hoepli 2016.

Pozzoli S., Bonazza M., Villa S., Autodesk Revit Architecture 2017. Guida alla progettazione BIM. ISBN: 978-8848131377. Tecniche Nuove, 2016.

materiale didattico:
Slides del corso (DISPONIBILE SU PIATTAFORMA ELLY DEL CORSO)

Testi Consigliati:
Chuck Eastman, Paul Teicholz, Rafael Sacks, Kathleen Liston. BIM Handbook: A Guide to Building Information Modeling for Owners, Managers, Designers, Engineers and Contractors. ISBN: 978-0-470-54137-1. John Wiley & Sons.

Di Giuda G.M., Villa V., Il BIM. Guida completa al Building Information Modeling per committenti, architetti, ingegneri, gestori immobiliari e imprese. ISBN: 978-8820367053. Hoepli 2016.

Pozzoli S., Bonazza M., Villa S., Autodesk Revit Architecture 2017. Guida alla progettazione BIM. ISBN: 978-8848131377. Tecniche Nuove, 2016.

materiale didattico:
Slides del corso (DISPONIBILE SU PIATTAFORMA ELLY DEL CORSO)

Metodi didattici

Il corso, pensato per allievi ingegneri nel campo civile, si articola in una serie di esperienze laboratoriali in aula di informatica, inframezzate da brevi interventi in cui vengono illustrati alcuni aspetti di natura più teorica avvalendosi della proiezione di lucidi. Gli studenti partecipanti saranno suddivisi in piccoli gruppi di lavoro a ciascuno dei quali sarà assegnato un tema progettuale da sviluppare per tutta la durata del corso. Ogni gruppo avrà il compito di individuare i compiti e le competenze specifiche di responsabilità di ciascuno dei partecipanti simulando un processo progettuale multidisciplinare e sviluppando un approfondimento esperienziale delle tematiche trattate. Al termine del corso ciascuno studente individualmente dovrà illustrare l’esito finale di tutte le operazioni di progettazione.

Il corso si articola in una serie di esperienze laboratoriali in aula di informatica, inframezzate da brevi interventi in cui vengono illustrati alcuni aspetti di natura più teorica avvalendosi della proiezione di lucidi. Gli studenti partecipanti saranno suddivisi in piccoli gruppi di lavoro, a ciascuno dei quali sarà assegnato un tema progettuale da sviluppare per tutta la durata del corso. Ogni gruppo avrà il compito di individuare i compiti e le competenze specifiche di responsabilità di ciascuno dei partecipanti simulando un processo progettuale multidisciplinare e sviluppando un approfondimento esperienziale delle tematiche trattate. Al termine del corso ciascuno studente individualmente dovrà illustrare l’esito finale di tutte le operazioni di progettazione.

Modalità verifica apprendimento

La verifica della preparazione consiste in una
redazione di un progetto di gruppo sul tema assegnato
discussione orale del progetto sviluppato, in cui l’allievo è chiamato ad illustrare le diverse scelte progettuali, mettendo in evidenza come le metodologie BIM abbiano contribuito a mettere in luce punti di forza e di debolezza dei diversi scenari, fornendo un quadro critico e razionale dei diversi elementi che compongono il progetto.
Il giudizio finale sarà basato sull’esito di entrambi gli elementi con il seguente peso: qualità del progetto presentato 65%, competenza ed efficacia comunicativa nella illustrazione orale 35%.

La verifica della preparazione consiste nella:
- redazione di un progetto di gruppo sul tema assegnato
- discussione orale del progetto sviluppato, in cui l’allievo è chiamato ad illustrare le diverse scelte progettuali, mettendo in evidenza come le metodologie BIM abbiano contribuito a mettere in luce punti di forza e di debolezza dei diversi scenari, fornendo un quadro critico e razionale dei diversi elementi che compongono il progetto.
Il giudizio finale sarà basato sull’esito di entrambi gli elementi con il seguente peso: qualità del progetto presentato 65%, competenza ed efficacia comunicativa nella illustrazione orale 35%.